Nei dintorni della Masseria

OSTUNI

7 km 12 min in auto dalla masseria

Ostuni, conosciuta come la “Città Bianca”, sorge nella Valle d’Itria a 218 m sul livello del mare, in una posizione panoramica dalla vista mozzafiato tra macchia mediterranea e masserie d’epoca.
Caratteristico è il centro storico della città vecchia di Ostuni con strette viuzze dove si ergono le antiche abitazioni pittate con calce bianca, da cui deriva il nome della città. Tra le manifestazioni popolari vi segnaliamo: il 3 febbraio si festeggia san Biagio, compatrono di Ostuni insieme al protettore sant’Oronzo, i festeggiamenti per il protettore sant’Oronzo durano quattro giorni dal 24 al 27 agosto.

MARTINA FRANCA

22 Km 25 min in auto dalla masseria

Tra muretti a secco, trulli e coltivazioni, troviamo Martina Franca, un binomio perfetto tra arte e storia. L’urbanistica del centro storico martinese si caratterizza per abitazioni sviluppate in senso verticale: le botteghe al pian terreno, e la zona giorno al primo piano. Un luogo da vivere tutto l’anno: la fiera della Candelora il 2 febbraio; la Festa patronale estiva di San Martino e Santa Comasia martire il primo fine settimana dopo il 4 luglio; la Ghironda Summer Festival (rassegna di musica e cultura dei cinque continenti); la fiera di San Martino l’11 novembre.

CISTERNINO

19 km 21 min in auto dalla masseria

Nella natura incontaminata della macchia mediterranea. affacciato sulla Valle d’Itria, sorge Cisternino, uno dei borghi più belli d’Italia.
Il centro storico è un vero e proprio esempio di “architettura spontanea”, ove si trovano i palazzi storici. Nell’agro di Cisternino sono presenti diverse abitazioni rurali che rappresentano la tipica “masseria pugliese da campo”. Tanti gli appuntamenti con la tradizione: durante il periodo pasquale, esattamente il lunedì che segue il giorno di Pasqua “Pasquarèdde” ci si reca presso il Santuario della Madonna d’Ibernia, portando dei dolci tipici a forma di borsetta con due uova sode per i bambini, con uno a forma di bambola con un uovo sodo per le bambine; la festa dei santi patroni della città di Cisternino, Quirico e Giulitta nella prima settimana di Agosto; la sagra delle orecchiette e del coniglio, che si svolgono nel mese di agosto e la sagra dell’uva che si tiene a settembre.

LOCOROTONDO

28 km 31 min in auto dalla masseria

Nel cuore della Valle d’Itria, arroccata su un altopiano, si trova Locorotondo che prende il nome dalla caratteristica forma circolare che contraddistingue il centro storico del paese.
Chiese e monumenti svettano nella parte antica della città tra le case tipiche dal tetto spiovente denominate “cummerse”. Tra i vicoli del centro storico potrete rivivere il sapore della tradizione pugliese con diversi appuntamenti: la Sagra d’ A’ Cialled’ (acqua e pane), l’ultima domenica di giugno; il Palio delle contrade, primo sabato e domenica di luglio; la Sagra dei Gnumeredde (Involtini), prima domenica di agosto; la Sagra del Fungo Porcino, seconda domenica di agosto; la Sagra del Vino Novello e delle Caldarroste la seconda domenica di novembre.

RISERVA NATURALE DI TORRE GUACETO

28 Km 30 min in auto dalla masseria

La Riserva Naturale Torre Guaceto si estende lungo la costa del litorale adriatico per circa 8 km. Il paesaggio è caratterizzato dalle dune costiere che, in alcuni punti, raggiungono anche i 13 metri di altezza, diventando rifugio per diverse specie di animali come il tasso, la donnola o la faina, che solitamente durante le ore del giorno rimangono ben nascoste e mimetizzate nella vegetazione. Le acque cristalline, ricche di vegetazione sommersa, ospitano rettili come la biscia dal collare o la testuggine d’acqua, facilmente distinguibile dalle punteggiature gialle sul corpo scuro. Tra gli uccelli che vi sono passeriformi come il pendolino e l’usignolo di fiume o uccelli di dimensioni maggiori come il porciglione, gli aironi e il tarabuso, ma anche le rondini e il falco di palude. Tra i mammiferi più comuni vi è la lepre e il coniglio selvatico, la volpe, la faina, il riccio e piccoli roditori quali il topo campestre e il topo quercino. Sono presenti anche l’istrice, il gatto selvatico, il daino e il cinghiale.

GROTTAGLIE

29 Km 27 min in auto dalla masseria

Situata su una piccola collina a pochi chilometri da Taranto, circondata da verdeggianti e spettacolari canyon, dove si leggono ancora arcaiche tracce di vita.
Un luogo che trova le sue origini e il suo sostentamento dalla terra che, nel corso degli anni, gli abitanti hanno saputo trasformare in arte. Grottaglie infatti è famosa per le raffinate opere in terracotta. nel centro storico, ancora oggi, ci si imbatte in oltre cinquanta botteghe, dalla volta molto bassa, in cui le generazioni di artigiani si susseguono da sempre dando vita a piatti, vasellame, acquasantiere, dame e cavalieri, e i famosi “pomi” di ceramica smaltata, simboli dell’arte figula grottagliese. Un’arte che ritroviamo anche durante i festeggiamenti patronali in onore di San Ciro e nell’accensione della grande pira il 31 gennaio.

FASANO

30 Km 32 min in auto dalla masseria

Immersa tra lecci, querce e castagni troviamo la città di Fasano, le cui antiche mura custodiscono il centro storico caratterizzato da piazzette, muri bianchi in calce, archi e vicoletti.
Il fascino della tradizione si fonde con la bellezza della macchia mediterranea dando vita a due appuntamenti affascinanti: la terza domenica di giugno potrete assistere alla “Scamiciata”, la festa patronale, e la prima domenica di agosto invece, lungo i tornanti che incorniciano Fasano, potrete assistere, alla “Coppa Fasano-Selva”, gara di cronoscalata automobilistica.

ALBEROBELLO

36 Km 42 min in auto dalla masseria

Patrimonio Mondiale dell’Umanità, nel cuore della Murgia dei Trulli, sorge Alberobello, con il suo caratteristico centro storico interamente composto dai trulli, le originali abitazioni in pietra a secco, imbiancati con calce viva, dalla caratteristica forma rotonda con tetto a cupola autoportante, composto di cerchi di pietre sovrapposti abbelliti con pinnacoli decorativi. Potrete immergervi in un luogo che trasuda di storia, tradizione, leggenda e religione. E a tal proposito, vi ricordiamo la festa patronale, dedicata ai Santi Medici Cosma E Damiani, che si svolge tra il 25 e il 28 settembre di ogni anno.

ZOOSAFARI FASANOLANDIA

38 Km 36 min in auto dalla masseria

In una distesa di macchia mediterranea, tra ulivi secolari, potrete immergervi completamente nella natura, mescolando fantasia e realtà.
Lo zoo-safari Fasanolandia di Fasano, infatti, è il primo zoo parco faunistico in Italia ed uno tra i più grandi di Europa per numero di specie presenti. Annesso al parco faunistico vi è anche il parco di divertimenti Fasanolandia, dove anche gli adulti diventano bambini.

PARCO ARCHEOLOGICO DI EGNAZIA

40 Km 42 min in auto dalla masseria

A pochi chilometri dal mare, vicino a Fasano, si trova il Parco Archeologico di Egnazia che sorge sulle antiche rovine della città di Gnathia.
Attiguo al sito, fuori dalle mura, vi è il Museo Archeologico dove potrete trovare i numerosi reperti storici rinvenuti durante gli scavi.

MONOPOLI

49 Km 43 min in auto dalla masseria

Antiche mura che circondano i resti di un castello di dominazione spagnola che si specchiano nel mare Adriatico, è soprannominata anche “la città delle 100 contrade”.
Due paesaggi nettamente distinti la caratterizzano: uno pianeggiante a ridosso del mare e l’altro più in altura che si perde tra masserie fortificate, chiese, insediamenti rupestri e ville. Da non perdere: le celebrazioni per i Santi Cosma e Damiano, il primo week end di giugno; la rievocazione dell’approdo della zattera con l’icona della Madonna della Madia, il 14 agosto e il 16 dicembre.

PUTIGNANO

50 km 56 min in auto dalla masseria

Putignano, nota per l’antico Carnevale, giunto ormai alla sua 623ª edizione, manifestazione di attrattiva internazionale per i turisti.
Una parata di carri allegorici che sfilano in parata ogni domenica del periodo dedicato al Carnevale, che ogni anno prendono forma grazie alle mani sapienti e alla maestranza degli artigiani del paese. La maschera caratteristica della manifestazione è chiamata Farinella e deve il suo nome all’omonima pietanza di Putignano. E dal 2006, il Carnevale, ha anche un’edizione estiva.

TARANTO

52 Km 43 min in auto dalla masseria

È chiamata “la città dei due mari” dal momento che è bagnata dal Mar Grande e dal Mar Piccolo. Nel corso della storia la ritroviamo protagonista di importanti vicende storiche proprio grazie alla sua posizione strategica. Infatti, da sempre, la storia di Taranto corre lungo i due ponti che collegano la città vecchia a quella moderna. Il ponte girevole inaugurato nel 1887 continua ad avere il fascino delle grandi opere di ingegneria meccanica e conduce nei vicoli della città vecchia dove ritroviamo ancora diverse botteghe artigiane. Dall’8 al 10 maggio i festeggiamenti in onore del Santo Patrono, San Cataldo.

POLIGNANO A MARE

56 Km 48 min in auto dalla masseria

Uno degli scorci più belli di Puglia, Polignano, conosciuta come la “Perla dell’Adriatico”, sorge su un costone roccioso a strapiombo su un mare cristallino.
Le alte falesie e la costa frastagliata ricca di insenature e grotte, tra cui la più conosciuta “Grotta Palazzese, ispirarono Domenico Modugno, a cui Polignano dette i natali, divenuto celebre con la sua “Nel blu dipinto di blu”. Imperdibile le celebrazioni in onore del Santo Patroni, San Vito Martire, il 15 giugno; il “Libro Possibile” “Il libro possibile”, una straordinaria kermesse della durata di quattro giorni, durante i quali sono autori, scrittori, intellettuali di fama nazionale si ritrovano a dialogare insieme intorno ad un pubblico numeroso e sempre attento; i festeggiamenti per i Santi Cosma e Damiano, il primo week end di agosto; l’appuntamento mondiale con Red Bull Cliff Diving World Series, tuffi da 24 metri di altezza, uno spettacolo mozzafiato che attira ogni anno milioni di persone.

CASTELLANA GROTTE

61 Km 56 min in auto dalla masseria

Castellana Grotte è conosciuta soprattutto per il complesso carsico delle Grotte di Castellana. Le Grotte di Castellana sono un complesso di cavità sotterranee di origine carsica formatesi cento milioni di anni fa. La visita turistica si snoda lungo uno scenario affascinante per 1,5 km. L’itinerario più lungo, richiede due ore e si sviluppa per 3 km, tra caverne e voragini dai nomi mitologici o fantastici. Tra le manifestazioni popolari della città di Castellana vi segnaliamo: la “Festa delle Fanove”l’11 gennaio, una festa religiosa che culmina con l’accensione dei caratteristici falò; la festa principale che si svolge l’ultimo weekend di aprile; la processione della Madonna il 21 agosto; la Sagra del Pollo e del Coniglio il 7 e l’8 settembre.

CONVERSANO

66 Km 54 min in auto dalla masseria

Conversano, ridente cittadina dell’entroterra barese, un tempo fortezza con 790 metri di mura megalitiche. Oggi richiamo per tantissimi turisti che vogliono scoprire i resti delle mura, del castello e gli antichi monumenti presenti nella parte storica della città. Per coloro che vogliono immergersi nel fascino di un tempo, potrete rivivere il fascino degli antichi culti religiosi in diversi periodi dell’anno: la Madonna della Fonte, la quarta domenica di maggio; la Settimana Santa, una tradizione fortemente sentita dalla popolazione locale, con la rievocazione della passione di Gesù; la Sagra delle ciliegie a giugno; la Madonna del Carmine il 16 luglio; San Rocco il 16 agosto; i SS. Medici e S. Rita la prima domenica di ottobre; San Flaviano il 24 novembre.

LECCE

82 km 58 min in auto dalla masseria

Lecce è il capoluogo del Salento. Caratterizzata da imponenti palazzi e chiese di età barocca, che svettano ancora oggi tra le vie racchiuse dalle tre antiche porte di accesso alla città: Porta Rudiae, Porta San Biagio e Porta Napoli. Tutte le opere monumentali sono realizzate con la pietra leccese, una pietra morbida e friabile tanto che i maestri scalpellini poterono realizzare ricami raffinatissimi che ritroviamo intatti ancora oggi passeggiando tra le viuzze del centro storico della città. Patrono della città è Sant’Oronzo, i cui festeggiamenti cadono il 26 agosto.

BARI

90 Km 1h 11 min in auto dalla masseria

Capoluogo della regione, Bari ha un ruolo fondamentale nelle relazioni con i paesi affacciati sul Mediterraneo, grazie alla funzione strategica del porto, dell’aeroporto e della Fiera del Levante.
La conformazione della città viene spesso descritta come un’aquila con le ali spiegate, la cui testa è la piccola penisola sulla quale è sorto il primo nucleo urbano, Bari Vecchia, un luogo ricco di storia, cultura e tradizioni. Imperdibile l’appuntamento con la “Fiera del Levante” a settembre e per gli amanti del folklore, la festa di San Nicola, Santo Patrono della città, dal 7 al 9 maggio e a dicembre.

GALLIPOLI

119 km 1h 23 min in auto dalla masseria

Il borgo antico di Gallipoli, il cui nome significa “Città Bella”, è arroccato su un’isola di origine calcarea ed è collegato alla terraferma e alla città nuova da un ponte ad archi del Novecento, di recente affiancato da un altro ponte verso il porto. Piccole stradine lastricate da cui s’intravede il mare ti portano indietro negli anni attraverso torrioni, gallerie, corridoi e maestose sale. Tra gli eventi vi suggeriamo: la Festa patronale della Madonna del Rosario l’8 ottobre; la Festa di Santa Cristina il 23 luglio; la sagra del pesce spada il 27 luglio.

OTRANTO

131 Km 1h 29 min in auto dalla masseria

Otranto è posizionata su uno sperone roccioso a picco sul mare. Potrete passeggiare percorrendo tutto il lungomare o potrete inoltrarvi tra i vicoli e le viuzze del “Borgo antico di Otranto”, che L’Unesco ha riconosciuto con il titolo di patrimonio culturale in quanto “Sito messaggero di pace”. Fuori dal centro abitato ci si lascia incantare dal laghetto verde smeraldo incastonato tra le collinette color corallo della cava di bauxite”.

MATERA

133 Km 1h 34 min in auto dalla masseria

Matera è stata riconosciuta dal 9 dicembre 1993 Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, primo sito dell’Italia meridionale a ricevere tale riconoscimento.
È conosciuta dai più come la “Città dei Sassi” e la “Città Sotterranea”, nomi che derivano proprio dallo storico rioni Sassi, uno dei nuclei abitativi più antichi al mondo. Da sempre sfondo ideale per moltissime manifestazioni, tra cui ricordiamo il Festival Duni, rassegna concertistica che si tiene nel mese di luglio; il Women’s Fiction Festival, evento dedicato alla narrativa femminile che si svolge nel mese di settembre; il Festival Gezziamoci, rassegna di musica jazz, nei mesi di giugno, agosto e dicembre.

ALTAMURA

138 Km 1h 43 min in auto dalla masseria

Nel cuore dell’entroterra barese, quasi al confine con la Basilicata, si trova la città di Altamura. La zona più antica della città è circondata da mura, e racchiude palazzi, chiese e i caratteristici claustri, piccole corti chiuse. Nelle campagne, inserita nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, troviamo il celebre “Pulo”, impressionante dolina carsica profonda circa cento metri. E proprio nei dintorni, negli ultimi anni, sono stati ritrovati fossili di valenza storica, come tantissime ossa dei dinosauri e “l’uomo di Altamura” resti di uno scheletro umano integro del Paleolitico. Conosciuta dai più per il celebre pane, cotto al forno a legna, il primo prodotto da forno in Europa a vantare il marchio DOP, che vale la pena assaggiare.

CASTEL DEL MONTE

146 Km 1h 53min in auto dalla masseria

Iscritto dal 1996 nella lista dei monumenti patrimonio dell’Umanità Unesco è adagiata su una dolce collina verde incastonata nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia.
Caratteristica la misteriosa pianta ottagonale del maniero, secondo gli esperti utilizzato forse come osservatorio astronomico o imponente maniero di caccia, si differenzia in modo significativo nella struttura da tutti gli altri castelli della Puglia e viene annoverato in misteriose leggende.

SANTA MARIA DI LEUCA

163 Km 1h 52 min in auto dalla masseria

Estremo lembo del Salento, laddove Ionio e Adriatico si mescolano. Domina la baia dall’alto il faro, alto 47 metri, uno tra i più importanti d’Italia. La costa frastagliata di Leuca fa parte del Parco naturale regionale Costa Otranto – Santa Maria di Leuca – Bosco di Tricase ed è ricca di grotte naturali, tutte raggiungibili via mare. I pescatori del posto sono i veri custodi di leggende e racconti che tramandano ancora oggi di generazione in generazione. Percorrendo il lungomare ci si imbatte in eleganti dimore signorili e ville liberty.